Parte II- I Continenti Primordiali - Sapienza misterica

Sapienza Misterica
Vai ai contenuti

Parte II- I Continenti Primordiali

Miti storia velata
 
All’inizio regnava Urano il Cielo stellato e sulla Terra e secondo i geologici, 400 milioni di anni fa si era venuto a formare un unico supercontinente, la Pangea. Grandi montagne, e un mare deserto cioè privo della più elementare forma di vita. Secondo gli studi più recenti, la terra come pianeta è nata dalla materia stellare 4,6 miliardi di anni fa. Secondo la geologia, nacquero il nucleo e il mantello e si formò la prima crosta di composizione basaltica, simile alla lava vulcanica. Le ultime datazioni geologiche hanno portato a 3,9 miliardi di anni fa le prime tracce di presenza d’acqua su questo pianeta. La vita fisica è apparsa circa 3,2 miliardi di anni fa e si è sviluppata sott’acqua, fino a 400 milioni di anni fa quando le prime piante e i primi animali si sono avventurati sui continenti, dapprima come anfibi e come rettili. Noi chiamiamo il nostro pianeta Terra, ma sarebbe più corretto chiamarlo Oceano: il 71% della superficie è, infatti, ricoperto d’acqua.
 
 
La Tradizione designa la culla del primo uomo il Primo Continente, con il nome di Terra Sacra e Imperitura, su cui si è evoluta la Prima Razza, che non conoscerà distruzione fino alla fine dei tempi, chiamata dagli antichi Parsi col nome di Airyana Vaejo. Questa “Terra Sacra” è l’unica destinata a durare dal princìpio alla fine delle sette Generazioni di uomini. È la culla del primo uomo e la dimora dell’ultimo mortale divino. Il Commentario al Libro di Dzyan afferma che: “La Stella polare la guarda col suo occhio vigile, dall’alba alla fine del crepuscolo di un Giorno del Grande Respiro.”


MITI STORIA VELATA - LIBRO II
LE TERRE PRIMORDIALI


Torna ai contenuti