Parte III- I Discendenti di Dardano - Sapienza misterica

SAPIENZA MISTERICA
Sapienza Misterica
Vai ai contenuti
Secondo Esiodo, la caduta di Troia segnava la fine dell’Età del Bronzo, stabilita arbitrariamente nel 1.184 a.C., facendola coincidere con la distruzione di una delle distruzioni di una città di nome Troia situata nell’odierna Turchia. Il passaggio da una Generazione a un’altra avveniva per gli antichi in modo traumatico, con una distruzione, per fuoco e per acqua, un’Ecpirosi e un Diluvio. La nostra umanità appartiene sia all’Età del Ferro e sia alla Quinta Generazione, e secondo Esiodo, gli uomini della Quarta Generazione sono gli Eroi che combatterono le mitiche battaglie intorno a Tebe e a Troia.  Ogni età si chiude con una catastrofe che annienta quasi del tutto il genere umano e non è certamente ipotizzabile che sotto questo punto di vista l’Età del Bronzo termini circa 3.000 anni fa.
 
Euripide[1] e i Kypria narrano che Zeus e gli Dei si sarebbero serviti della bella Elena per purificare la terra dai peccati dei mortali, provocando una guerra anziché un Diluvio. La terra soffriva troppo sotto il peso degli uomini, diventati troppo numerosi e Zeus decise di provvedere a un suo alleggerimento. il poeta dei Kypria alludeva esplicitamente alla possibilità di un diluvio – evidentemente un secondo diluvio, perché il primo, i cui superstiti erano Deucalione e Pirra[2].
 
G. de Santillana e H. von Dechend, narrano che Elettra fu trasformata da Zeus in una delle Pleiadi, ma dopo la caduta di Troia, per disperazione volle essere trasformata in una stella.  I due autori affermano:
 
1.      Che la caduta di Troia significa la fine di una vera e propria età del mondo (per il momento riteniamo che s’intendesse la fine dell’età delle Pleiadi e ciò, fra l’altro, perché Dardano giunse a Troia dopo il terzo diluvio, secondo quanto dice Nonno);
 
2.     Che l’Orsa Maggiore e le Pleiadi raffigurate sullo scudo di Achille[3], distruttore di Troia, hanno un significato preciso e non sono da vedersi come prova dell’incredibile ignoranza di Omero … In verità sono troppe le tradizioni che collegano l’Orsa Maggiore e le Pleiadi con questa o quella catastrofe perché si possano esaminare tutte[4].


 
  

[1] Euripide, Oreste, 1639-42.
[2] Karóly Kerényi, Miti e Misteri, la nascita di Helena, p. 38, 39. Universale Scientifica Boringhieri.
[3] Immagine tratta da http://s203580.blogspot.it/2014/05/lo-scudo-di-achille.html
[4] G. de Santillana - H. von Dechend, Il Mulino di Amleto, Adelphi.
 


MITI STORIA VELATA - LIBRO III
I DISCENDENTI DI DARDANO


Sapienza Misterica
Torna ai contenuti