Parte XXVI - Le Sette Leggi del lavori di gruppo del regno umano - Sapienza Misterica

SAPIENZA MISTERICA
Vai ai contenuti

Parte XXVI - Le Sette Leggi del lavori di gruppo del regno umano

Manas Cosmico

 
 
L’obiettivo immediato del regno umano è di stabilire coscientemente dei rapporti sistemici, e di partecipare attivamente e coscientemente al lavoro di gruppo. La coscienza individuale del rapporto è in parte stabilita grazie all’autocoscienza. Il lavoro dei regni subumani è di stabilizzare l’auto-percezione cosciente, ossia di produrre un individualismo distinto in ogni forma di vita atomica; l’obiettivo delle vite sovrumane è di stabilire una coscienza universale che consenta ad ogni vita planetaria e solare d’essere parte intelligente e cosciente del tutto cosmico (FC, 1216). Queste sette leggi, dal punto di vista del discepolo, devono essere considerate come operanti solo nei tre mondi, sebbene hanno delle corrispondenze su ogni piano di materia.
LE LEGGI E I  SIMBOLI
Nome exotericoNome esotericoSimboloEnergia di Raggio
1Legge di Sacrificio.
La Legge di Coloro che Scelsero di Morire.
Una Croce Rosa con un Uccello d’Oro che la sovrasta.
Emissione di Quarto Raggio. Fattore unificante.
2Legge dell’Impulso Magnetico.
La Legge dell’Unione Polare.
Due sfere di fuoco e un Triangolo.
Energia radiante di Secondo Raggio. Fattore manifestante.
3Legge di Servizio.
La Legge dell’Acqua e dei Pesci.
Un’Anfora sulla testa di un uomo.
Energia uscente di Sesto Raggio. Fattore vivificante.
4
Legge   di Repulsione.
La Legge di tutti gli Angeli distruttori.
Un Angelo con una spada fiammeggiante.
Energia respingente di Primo Raggio. Fattore di dispersione.
5
Legge del Progresso di Gruppo.
La Legge di Elevazione.
La Montagna e il Capro.
Energia progressiva di Settimo Raggio. Fattore evolvente.
6
Legge di Risposta Espansiva.
(nome non rivelato)
Un Sole Rosa Fiammeggiante.
Energia espansiva di Terzo Raggio. Fattore di adattamento.
7
Legge dei Quattro Inferiori
La Legge dell’Unione Eterica.
Una forma maschile una femminile poste dorso contro dorso.
Energia di fuoco di Quinto Raggio. Fattore vitalizzante.
Legge 1. La Legge di Sacrificio. Implica l’immolazione ed il sacrificio di quanto è stato realizzato. Questa è la crocifissione, legge fondamentale di ogni lavoro di gruppo, principio governante il cui effetto è di fare infine di ogni unità umana un Salvatore.
 
Emissione di Quarto Raggio. Fattore unificante.
 
Figura 1. Simbolo  Legge 1
 
  • La Legge di Coloro che Scelsero di Morire.
  • Una Croce Rosa con un Uccello d’Oro che la sovrasta.   

Commento.
 
Il colore Rosa è energia di Sesto Raggio, Idealismo e Devozione. Il color giallo oro è energia di Quarto Raggio Armonia tra gli opposti, energia unificante.
 
Dalla croce a bracci uguali simbolo dell’incarnazione fisica, la tomba dello Spirito, si eleva libera l’aquila dello Spirito. Tutto è compiuto l’equilibrio tra gli opposti dovuto dall’energia unificante di Quarto Raggio (Armonia) è stato conseguito.
 
 
Legge 2. La Legge dell’Impulso magnetico, o Unione Polare. È la legge che governa la prima presa di coscienza, da parte dell’atomo, dei suoi contatti con l’ambiente, e la sua tendenza o ricerca al fine di stabilire un rapporto tra ciò che è sentito come parte del gruppo e l’unità. Questa legge è chiamata talvolta “il primo passo verso il matrimonio”, perché ha per risultato finale l’unione tra l’uomo, o atomo, e il gruppo, il che produce rapporti di gruppo armoniosi.
 
Energia radiante di Secondo Raggio. Fattore manifestante.
 
Figura 2. Simbolo  Legge 2
 
 
  • La Legge dell’Unione Polare.
  • Due sfere di fuoco unite da un triangolo di fuoco.   

Commento.
 
Le due sfere rappresentano opposte polarità. Due cose opposte possono stare assieme se esiste un terzo elemento con potenziale elettrico equidistante dalle due polarità negativa e positiva. Il lavoro di un atomo umano non è che la ripetizione di ciò che avviene nell’atomo planetario o nell’atomo solare, e serve d’incentivo per le minute vite individuali che si trovano nei sei regni subumani (i tre elementali ed i tre materiali).
 
Il Triangolo segna la meta con l’interazione dell’elemento armonizzante. Il simbolo rappresenta così la triplice interazione tra tutte le strutture atomiche sia che si tratti di atomi fisici, e sia come nel nostro caso che si tratti di atomi umani. L’unione di fattori opposti nel gruppo spirituale è resa stabile dalla presenza dagli atomi umani che hanno caratteriste dei due sottogruppi opposti, cioè funzioni armonizzanti.
 
L’energia di questa seconda Legge è di Secondo Raggio, che è attrazione magnetica, Amore, che porta alla creazione Padre-Madre-Figlio o manifestazione.
Legge 3. La Legge del Servizio. Questa legge, in mancanza di un nome migliore, riguarda l’identificazione di un atomo con l’interesse di gruppo, ed il costante diniego degli interessi materiali dell’atomo stesso; riguarda il processo o metodo con cui un atomo diventa gradatamente responsivo e ricettivo alla vita positiva del gruppo.
 
Energia uscente di Sesto Raggio. Fattore vivificante.                                                                                                      
 
Figura 3. Simbolo  Legge 3
 
 
  • La Legge dell’Acqua e dei Pesci. Del servizio.
  • Una brocca d’acqua in equilibrio sulla testa di un uomo che sta ritto in forma di croce.
   
È la legge che apporta l’energia, simbolizzata dal segno dell’Acquario, e questa legge è il fattore governante l’era dell’Acquario. Qui si potrebbe aggiungere che il simbolo della legge 2 fu l’origine della bilancia del segno Libra, ma nel corso delle età la sua forma giusta fu deformata. Non tutti i segni astrologici ricalcano fedelmente i simboli, perché solo alcuni risalgono all’Ashram del Maestro.
 
Commento.
 
L’uomo con le braccia distese rappresenta la Croce nello spazio, ad imitazione del Cristo. Egli porta Acqua di Vita, infonde Spirito alla forma amalgamandola unendone gli atomi. Egli è un Salvatore che salva i piccoli pesci che nuotano nel mare caotico delle emozioni non controllate. Egli con fedeltà totale alla missione porta energia vivificante di Sesto Raggio. Il Cristianesimo e forse anche il Buddismo furono originati dal Sesto Raggio.

 
Legge 4. La Legge di Repulsione. Questa legge riguarda la capacità dell’atomo di rigettare o rifiutare il contatto con ogni energia ritenuta nociva all’attività di gruppo. È in effetti una legge di servizio, ma è applicata coscientemente solo quando l’atomo ha stabilito certe di-scriminazioni fondamentali e guida le sue attività con la conoscenza delle leggi del proprio essere. Questa legge non è la stessa legge di Repulsione di cui si parla in rapporto alla Legge di attrazione tra le forme, che si riferisce a ciò che è materiale. Le leggi che consideriamo ora riguardano la psiche o aspetto Vishnu. Un gruppo di leggi riguarda le energie che emanano dal Sole fisico; quelle che consideriamo ora emanano dal cuore del Sole. La “repulsione” di cui si parla qui ha l’effetto (quando sia applicata coscientemente mediante l’energia del cuore sviluppata di un atomo umano, per esempio) di coltivare gli interessi dell’unità respinta e di trarla più vicino al proprio centro. Forse ci si può fare un’idea della grande bellezza di questa legge da una frase occulta di un certo vecchio libro:
 
Questa forza repulsiva spinge in sette direzioni, e forza tutto ciò con cui viene in con-tatto a ritornare nel seno dei sette padri spirituali”.
 
Mediante la repulsione, tutte le unità sono spinte verso casa, e quelle che vagano inco-scientemente sono spinte innanzi verso il proprio centro. La Legge di Repulsione, o la cor-rente di energia di cui è solo un nome, può operare da ogni centro, ma quella trattata qui deve emanare dal cuore per poter produrre il necessario lavoro di gruppo.
 
Energia respingente di Primo Raggio. Fattore di dispersione.
 
Figura 4. Simbolo  Legge 4
 
 
  • La Legge di tutti gli Angeli distruttori.
  • Un Angelo con una spada fiammeggiante.
   
Si ha qui l’Angelo con la spada fiammeggiante che si volge in tutte le direzioni. Questo simbolismo è conservato nella Bibbia quando vi si afferma che l’Angelo custodisce il tesoro e “respinge” l’uomo in cerca di un’altra via d’ingresso, costringendolo così a passare per il ciclo delle rinascite finché non trova la porta dell’iniziazione. Occultamente si ritiene che questa porta sia liberata dall’interferenza della spada, quando l’uomo ha sviluppato la capacità di librarsi in volo e salire come un’aquila con le sue ali.  
 
Commento.
 
L’unione al gruppo interiore è interdetta senza se e senza ma, dal Guardiano di Soglia, a chi non è pronto, altrimenti diverrebbe strumento di disintegrazione al servizio dell’oscurità. L’ingresso è vigilato da un Guardiano non umano avvolto dalle fiamme, rappresentato in un dipinto di N. da Roerich con una spada sollevata a doppio taglio, immerso in una fredda fiamma rossa, che causa l’allontanamento dell’incauto e la morte (attribuita a cause sconosciute o infarto) del corpo appartenente al servitore dell’oscurità.
Legge 5. La Legge del Progresso di Gruppo. Questa è chiamata talvolta “la Legge di Elevazione” perché riguarda i misteri della realizzazione di gruppo, e le espansioni di co-scienza e la parte che ogni unità ha nel progresso generale del gruppo. Per esempio, per quan-to riguarda la famiglia umana, si deve tener sempre presente la verità che nessun atomo uma-no perviene alla “pienezza di vita” senza che aggiunga molto alla natura generale del proprio gruppo. L’elevazione di un’unità ha per effetto l’elevazione del gruppo; la realizzazione da parte dell’unità produce infine il riconoscimento di gruppo; l’iniziazione dell’unità conduce alla fine all’iniziazione planetaria, e il conseguimento della meta da parte dell’atomo umano e il raggiungimento dell’obiettivo producono continuamente e incessantemente il conseguimento di gruppo. Nessun uomo vive per sé solo, e la crocifissione delle unità attraverso gli eoni, e la loro realizzazione della propria natura essenziale al solo fine di offrire all’interesse del gruppo il meglio di ciò che hanno e che realizzano, non sono che i metodi con cui si porta avanti l’opera di liberazione.
 
Sacrificio, Servizio, Magnetismo (“Se sarò innalzato, innalzerò”), Progresso di gruppo, Repulsione Divina, non sono che termini inadeguati, con i quali cerchiamo di esprimere la divina verità che la vita e l’espressione intere del Logos solare saranno possibili ed il Suo proposito sarà rivelato solo quando Egli avrà portato ogni unità atomica allo stadio dell’auto-realizzazione. Allora Egli le condurrà al punto di sacrificare quel sé realizzato, affinché il proposito e la volontà divini possano compiersi, e la vita e la gloria divine risplendano con radiosità perfetta.
 
Questo può essere espresso con termini più materiali dicendo che per mezzo dell’imposizione di queste leggi dell’Anima, il corpo fisico logoico diventerà un’espressione attiva del Suo proposito auto-realizzato.
 
Energia progressiva di Settimo Raggio. Fattore evolvente.
Figura 5. Simbolo  Legge 5

 
 
  • La Legge di Elevazione detta anche del Progresso di gruppo.
  • La Montagna e il Capro.
   
Il simbolo di questa legge è una montagna sulla cui sommità sta un capro, e vi si può riconoscere un segno dello zodiaco, il Capricorno. Tutti i luoghi difficili possono essere superati e la sommità raggiunta dal “Capro divino”, simbolo del gruppo considerato come un’unità.
 
Commento.
 
L’energia evolvente che causa la salita al monte dell’iniziazione associata a questo simbolo è di Settimo Raggio del ritmo e dell’organizzazione. Il segno del Capricorno è associato alla nascita della Luce dalle Tenebre. La salita al monte verso la Luce, verso l’iniziazione di gruppo, va fatta con gruppo amalgamato, simbolicamente dalle capre di montagna che salendo per conto loto si differenziano dal gregge di pecore che restano in basso guidate dal cane.
 
Le ultime due leggi 6 e 7 riguardanti l’attività di gruppo afferma il Maestro D.K. possono essere trattate solo molto brevemente, poiché il loro significato non appare che al discepolo consacrato. Riguardano soprattutto i piani astrale e mentale.
 
Queste leggi diventano operanti solo nelle unità del piano fisico che diventano coscientemente responsive ai lavoratori del gruppo che sono disincarnati.
 
Legge 6. Legge di Risposta Espansiva.
 
Energia espansiva di Terzo Raggio. Fattore di adattamento.
 
Figura 6. Simbolo  Legge 6

 
 
  • Legge di Risposta Espansiva.
  • Un Sole rosa fiammeggiante.
   
Il simbolo è un sole rosa fiammeggiante, con un segno nel centro, un segno simboleggiante l’unione del fuoco e dell’acqua; sotto a questo segno afferma il maestro c’è un geroglifico che non può essere rivelato e che dà la chiave del segno della Terra e la nota fondamentale del corpo fisico del Logos planetario.
 
Commento.
 
Il colore rosa del sole è collegato al Sesto Raggio della Devozione e dell’Idealismo. Si riferisce al piano astrale o emozionale. All’interno del sole rosa, gli opposti l’unione del fuoco (triangolo  vertice in alto) e dell’acqua (triangolo  vertice in basso); acqua (femminile) e fuoco (maschile), si uniscono adattandosi l’uno all’altro, creando così la stella a sei punte della manifestazione materiale.
 
Il simbolo è rappresentato con un sole fiammeggiante, per affermare che è in piena attività sotto l’Energia espansiva di Terzo Raggio dell’Intelligenza Attiva Creativa fornita dal geroglifico segreto nascosto in un cerchio verde, colore del Terzo Raggio.
 
Legge 7. Legge dei Quattro inferiori.
 
Energia di fuoco di Quinto Raggio. Fattore vitalizzante.
 
Figura 7. Simbolo  Legge 7

 
 
  • La Legge dell’Unione Eterica, dei Quattro Eteri inferiori.
  • Una forma maschile e una femminile poste dorso contro dorso.
   
Il Maestro D.K. ci dice che questo simbolo ha la forma di una figura maschile ed una femminile che stanno dorso contro dorso; la figura maschile tiene sulla testa qualcosa che assomiglia ad uno scudo o a un vassoio d’argento, un grande riflettore, mentre la figura femminile solleva un’urna piena d’olio. Sotto a questo segno c’è un geroglifico che contiene il segreto del piano astrale che deve essere dominato dal mentale.
 
Commento.
 
Il simbolo nella parte maschile rattresenta i quattro eteri. Il quarto etere quello più denso è l’elemento aria. Il corpo eterico è un tessuto, o una rete di sottili canali intrecciati formati di materia dei quattro eteri, foggiati secondo una forma specifica. Le forze praniche che scorrono nel corpo eterico sono positive rispetto alle tre suddivisioni inferiori di materia, e pervadono così i tre sottopiani inferiori (riflesso nella sostanza o aspetto Brahma dell’unione Padre-Madre) producendo la manifestazione puramente concreta.
 
Il vassoio sulla testa della figura  maschile e la brocca sollevata dalla figura femminile ci suggeriscono che la materia del settimo piano deve essere redenta privata di oscurità elevata e che questa operazione va fatta con il fuoco della mente superiore.
 
La figura dell’uomo e della donna dorso contro dorso ricorda quella narrata da Platone relativa alla primordiale forma della Terza Generazione, prima della separazione dei sessi.
 
Il vassoio d’argento posto in alto sulla figura maschile contiene energia eterica. Il vassoiio dunque  rappresenta il corpo eterico. L’argento oltre ad essere il colore della Luna è anche il colore del cordone intrecciato di materia eterica che unisce il corpo etrico al corpo fisico. L’urna sollevata e piena d’olio della Madre rappresenta i tre gradi di materia densa e visibile: terra acqua, fuoco.
 
Il geroglifo segreto è nascosto in un cerchio arancione, colore del Quinto Raggio che domina il Piano Mentale, energia del Fuoco della Mente, quale Fattore vitalizzante. L’interno del cerchio è rosa colore del Sesto Raggio che governa il piano delle emozioni.

 
Torna ai contenuti