Sapienza Antica e Scienza Moderna - Sapienza misterica

Sapienza Misterica
Vai ai contenuti

Menu principale:

Sapienza Antica e Scienza Moderna

 
La Dottrina Esoterica può benissimo essere chiamata … la “Dottrina del Filo”, poiché come il Sutratma nella filosofia Vedanta, essa attraversa e lega insieme tutti gli antichi sistemi filosofici e religiosi, e … li riconcilia e li spiega. Non solo concilia i diversi sistemi in apparente conflitto, ma segue le scoperte della scienza esatta moderna, mostrando che alcune sono necessariamente corrette, poiché sono confermate negli Archivi antichi[1]. In esoterismo, gli atomi sono chiamati vibrazioni, che riempiono l’immensità dello Spazio e con le loro vibrazioni continue costituiscono quel Movimento che fa andare perpetuamente le ruote della Vita.
 
Scienza e filosofia non devono risultare nemici, una conferma l’altra. Noesis è il termine greco che designa l’attività del Noùs, ossia del pensiero noetico, contrapposto alla percezione sensibile. La moderna scienza noetica è considerata di frontiera, perché indaga l’influenza dell’intelletto sulla materia. Il termine noetico deriva dal greco antico Noùs, che significa Intelligenza Divina, per Anassagora era la Divinità creatrice, lo Spirito Santo dei Cristiani, il Terzo Logos, il Demiurgo di Platone. Per mezzo della Mente Divina il Demiurgo crea e modella il mondo delle forme. Il Principio Creatore è il primum mobile di ogni cosa nell’Universo. La moderna scienza noetica è considerata, dai settari pseudoscienza o al limite di frontiera, perché indaga l'influenza dell’intelletto sulla materia.

La somiglianza le moderne visioni con quelle di Platone e dei Pitagorici può essere realizzata sempre più. Le particelle elementari nel Timeo di Platone sono finalmente non sostanza ma forme matematiche. “Tutte le cose sono numeri” è una frase attribuita a Pitagora. Le uniche forme matematiche disponibili in quel momento erano tali forme geometriche come i solidi regolari o dei triangoli che formano la superficie. Nella moderna teoria quantistica non vi può essere alcun dubbio che le particelle elementari sono finalmente anche forme matematiche, ma di natura molto più complicata. I filosofi greci pensavano a forme statiche e le hanno trovate nei solidi regolari.
 
[1] H.P. Blavatsky Dottrina Segreta I, Dèi Monadi ed Atomi.
Grichka Bogdanov, fisico russo, nel libro di Jean Guitton “Dio e la scienza” dice che: È un fatto che sono sempre più numerosi i fisici che ritengono che l’universo non sia altro che una specie di quadro informatico, una vasta matrice di informazioni. La realtà dovrebbe allora apparire come una rete di interconnessioni infinite, una riserva illimitata di piani e di modelli possibili che s’incrociano e si combinano seguendo leggi che ci sono inaccessibili e che forse non capiremo mai.


Dottrina Segreta e Fisica Quantistica

La prima pubblicazione del libro “Dottrina Segreta e Fisica Quantistica” risale ai primi mesi del 2013, a distanza di tre anni, l’autore ha deciso di ampliare la parte riguardante l’aspetto materia e forma, dalla galassia alla più piccola particella “omicron” nella Materia Radice dello Spazio, cui è stato dato il nome di Koilon, una sostanza incredibilmente densa. Sono aumentati i riferimenti alle Stanze di Dzyan e le interpretazioni con le ultime scoperte o ipotesi nel campo della fisica. L’autore ha rimosso gli argomenti attinenti alle Monadi umane, cioè all’evoluzione della coscienza, preferendoli trattare in modo chiaro e facendo grande uso di grafica, in altro scritto riguardante la futura Scienza dello Spirito.
Lo scopo è di colmare la frattura esistente tra la coscienza umana e quella superumana o divina, ma per operare in modo corretto occorre conoscere come siamo fatti, cioè la natura dei nostri apparati fisici intendendo il corpo vitale, il corpo emozionale e il corpo mentale, tutti formati da materia a diversa densità. Ecco spiegata l’importanza di questa prima trattazione riguardante le particelle o bolle nell’oceano quantico. L’antica sapienza che permette di creare una via un collegamento tra la coscienza ancorata nel cervello e quella del Sé reale o spirituale che caratterizzerà l’inizio di questo millennio, è nota come scienza dell’Antahkarana.
 


Dottrina Segreta e Fisica Quantistica nuova versione
Sapienza antica e Quantum AetherDynamics

Presentazione di Microsoft Office PowerPoint
 
La nuova fisica del 21° secolo, ci dice che i mattoni della massa non sono particelle. Invece, sono non più che vortici sferici di energia nell'oceano dell’Etere.


 

Numero Suono Colore Forma

Questo trattato è un’estensione del libro Dottrina Segreta e Fisica Quantistica riguardante l’azione di Fohat, l’Igneo Turbine, nello Spazio dell’Universo, il sacro Æther dei greci. Fohat, nelle sue diverse manifestazioni, è il misterioso legame tra la Mente e la Materia, il principio animatore che elettrifica ogni atomo dandogli vita e coscienza. È la coscienza che crea l’illusoria sensazione di un corpo o di qualunque altro oggetto ci circondi che noi interpretiamo come fisico.
 
Alla base della forma vi è il numero, e il numero guida il Suono sinonimo di Verbo, il Logos, cioè di rapporto tra numeri 1:2, tra la Monade e la Diade (*). Uno degli insegnamenti fondamentali della filosofia misterica o esoterica è che ogni suono ha in sé il suo colore nell’Etere Universale; e che, come corollario, poiché suono e colore sono manifestazioni di ritmi di vibrazione, non può esserci alcun suono né colore senza numero, poiché ogni periodo di frequenza vibratoria ha proprio tante unità di vibrazione, il che equivale a dire che è un numero.

(*) Per tutti coloro che hanno scaricato il pdf del libro devono effettuare un nuovo download perché in data 16/11/2017 è stata fatta una variazione una corresione dovuta a un errore exoterico causato dalla Mandukya Upanishad e una integrazione.
Torna ai contenuti | Torna al menu